ViVidARTE
568
page-template-default,page,page-id-568,bridge-core-2.9.4,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.5.1,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-overridden-elementors-fonts,qode_disabled_responsive_button_padding_change,qode-theme-ver-28.5,qode-theme-bridge,qode_advanced_footer_responsive_1000,elementor-default,elementor-kit-5,elementor-page elementor-page-568

ViVidARTE

Un progetto della Piccola Accademia Giuseppe Vignato

PICCOLA ACCADEMIA GIUSEPPE VIGNATO

Spazi artistici per coltivare menti creative

 “Quando si trova la propria magia, ci si sente vivi.” (G. Vignato)

 

La Piccola Accademia è dedicata alla memoria di un caro amico, Giuseppe Vignato, che della creatività aveva fatto il segno distintivo della propria vita e del proprio lavoro. 

 

L’accademia si propone come uno spazio di incontro e di relazione, in cui forme artistiche complementari, Teatro, Musica e Arte, sono riconosciute in una dimensione nuova, come area di sperimentazione per accompagnare il processo di crescita del bambino, lo sviluppo delle sue potenzialità e in particolare della sua dimensione creativa.

 

La CREATIVITÀ non è talento che solo alcune persone possiedono e altre no: è una funzione primaria che accompagna e influenza tutte le altre, dona la gioia della scoperta e della meraviglia e apre la capacità di immaginare e vedere oltre le apparenze, uscire dagli schemi, esplorare diversi punti di vista e diverse versioni del mondo, trovare soluzioni innovative. Una persona creativa è protagonista della propria esistenza e non semplice spettatore, è capace di attuare processi di trasformazione della realtà, inoltre prende e dà continuamente cultura alla comunità a cui appartiene.

La creatività si può risvegliare, stimolare e coltivare, specialmente nel bambino, fornendo gli strumenti adeguati: una conoscenza delle diverse tecniche, delle regole del linguaggio artistico, della sperimentazione con differenti materiali.

 

Creatività si accompagna a MANUALITÀ: ci sembra importante soprattutto oggi, in un percorso di evoluzione della scuola verso un approccio sempre più digitale, che i bambini e i ragazzi allenino la propria manualità, sia per far emergere in loro talenti che altrimenti rimarrebbero nascosti, sia per aiutarli ad aggiungere nella propria “cassetta degli attrezzi” capacità manuali che nella vita sono sempre utili.

Progetto ViVidARTE

Il percorso ViViDARTE prevede 4 tipologie di laboratori per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni:

 

  • teatro
  • arte espressiva
  • canto-ritmo-percussioni
  • manualità creativa

 

in ognuno dei quali, si avrà la possibilità di sperimentare e farsi contaminare da altre discipline, attraverso la collaborazione di esperti di vari campi artistici, con l’obiettivo di far vivere ai ragazzi una esperienza più ampia e completa.

Verrà sviluppata una tematica annuale che farà da sfondo e ispirazione a tutti i percorsi laboratoriali.

 

Per l’anno 2021-2022 il titolo della tematica sarà: “LA CITTÀ RITROVATA”.

Sentiamo la necessità e la voglia di riscoprire le bellezze, le storie, le curiosità della nostra città, e re-inventare nuovi modi di viverla attraverso l’arte, perché riconoscere forme, materiali, stili dell’arte del territorio, significa essere consapevoli del proprio patrimonio artistico. Esploreremo, inoltre, la città come insieme di luoghi e di simboli, che ci parlano anche della società e di chi la popola, come grande laboratorio dove sperimentare, osservare e, perché no, anche immaginare utopie per il futuro, perché i bambini possano sentirsi sempre più protagonisti, anche nella vita della loro città.

  • TEATRO CREATIVO
  • ARTE ESPRESSIVA
  • RITMO IN...CANTO
  • MANUALITÀ CREATIVA
  • Attività integrative
Laboratorio di TEATRO CREATIVO
condotto da Carolina Guzman, attrice, esperta di teatro e attività espressive.

 

Il laboratorio prevede l’utilizzo di “giochi drammatici” finalizzati a risvegliare, sostenere e potenziare la dimensione creativa dei partecipanti, favorendo allo stesso tempo la comunicazione, l’empatia, la consapevolezza di sé e degli altri.
Si basa principalmente su tre concetti chiave: ascolto, dimensione ludica, creatività.

 

  • In primo luogo si chiede al bambino di fermarsi ad ascoltare se stesso, il proprio corpo e le proprie sensazioni e ciò gli permette di conoscersi meglio, esplorare la propria sfera emotiva e divenire consapevole dei propri limiti e delle proprie potenzialità; allo stesso tempo lo si invita ad essere spettatore attento, a riconoscere le stesse sensazioni ed emozioni nel gesto e nell’espressione dei compagni, aiutandolo a prendere coscienza di avere nel proprio corpo un meraviglioso strumento di comunicazione ed espressione; nei giochi di improvvisazione, infine, lo si allena ad accogliere e valorizzare il contributo dei compagni, perché la creazione condivisa può esserci solo se c’è l’ascolto reciproco.

 

  • Nel teatro creativo è fondamentale la dimensione ludica: lo spazio e il tempo del laboratorio sono quelli del “gioco”, una forma di realtà speciale e protetta dove è possibile provare inesplorati modi di relazionarsi con gli altri e con noi stessi e sperimentare nuovi punti di vista sul mondo e sulle cose.

 

  • La fase finale del laboratorio è quella creativa: attraverso la sperimentazione e la conoscenza dei diversi linguaggi verbali e non verbali si giunge all’atto creativo e comunicativo, alla creazione condivisa di storie e alla loro rappresentazione.

 

LUNEDÌ
Unico gruppo: 17.40 - 18.40

 

VENERDÌ
Primo gruppo: 16.30 - 17.30
Secondo gruppo: 17.40 - 18.40

 

Le attività di teatro e arte del venerdì prevedono un gruppo dedicato ai ragazzi della scuola secondaria 11-14 anni.
Laboratorio di ARTE ESPRESSIVA
condotto da Cristina Masiero, pittrice, scultrice, esperta di pittura espressiva ed ecocreatività.
 
Il laboratorio dedicato all’arte propone un percorso di sperimentazione di linguaggi creativi e espressivi con l’intento di fare dell’arte uno strumento di conoscenza per rappresentare la realtà ma soprattutto per raccontare il proprio mondo interiore trasformando l’arte in una componente educativa fondamentale che arricchisce il patrimonio di conoscenze di ciascun bambino di nuovi strumenti, capaci di allenare le giovani menti alla creatività ed al pensiero che essa porta con sé, indispensabile alleato per una crescita equilibrata e propositiva.
Un percorso che permetterà ad ogni bambino di sperimentare diverse tecniche artistiche tradizionali e contemporanee attraverso le quali ogni bambino potrà liberare la propria creatività sviluppando autonomie e specifiche abilità manuali.
 
Tale percorso valorizzerà il lavoro individuale ma anche quello di gruppo promuovendo la collaborazione tra bambini durante le fasi del laboratorio con lo scopo di condividere la gioia di stare e apprendere con gli altri per superare le difficoltà di espressione e di comunicazione e poter raggiungere una maggiore consapevolezza delle proprie emozioni.
Il laboratorio artistico produrrà opere grafico-pittoriche, quadri, maschere, scenografie e costumi che andranno ad integrare la performance finale in modo da poter far vivere ai bambini un’esperienza artistica unica e completa.
 
LUNEDÌ
Primo gruppo: 16.30 - 17.30
Secondo gruppo: 17.40 - 18.40
 
VENERDÌ
Primo gruppo: 16.30 - 17.30
Secondo gruppo: 17.40 - 18.40

 

Le attività di teatro e arte del venerdì prevedono un gruppo dedicato ai ragazzi della scuola secondaria 11-14 anni.
Laboratorio "RITMO IN...CANTO", canto, ritmica e percussioni
condotto da Giulia Pizzardo, musicista, esperta di didattica musicale e canto.

 

Il laboratorio di canto e ritmica propone un percorso che permette di introdurre bambini e ragazzi allo studio del canto in maniera collettiva, divertente e creativa, sviluppando sensibilità musicale, ascolto e senso del ritmo, beneficiando dei meravigliosi effetti positivi che la musica può donare. L'allievo avrà l'opportunità di esprimersi con l'utilizzo della voce, il movimento del corpo e l'uso di strumenti a percussione.

 

Obiettivi:

  • Imparare ad ascoltare se stessi e gli altri attraverso il canto corale: lavoro di gruppo, condivisione e naturale sviluppo della percezione musicale.
  • Sviluppo degli aspetti basici e fondamentali della voce cantata (respiro, intonazione, intensità, improvvisazione...) attraverso attività dinamiche e divertenti unite a giochi musicali per i più piccoli.
  • Canto e movimento: libera espressione vocale unita al movimento del corpo per sviluppare coordinazione e percezione ritmica.
  • Esecuzione di esercizi ritmici con strumenti a percussione per favorire il senso del ritmo in funzione del canto.

 

MARTEDÌ

Unico gruppo: 16.30 - 17.30

Laboratorio di MANUALITÀ CREATIVA
condotto da Carolina Guzman, attrice, esperta di teatro e attività espressive.

 

L'obiettivo del laboratorio è stimolare la curiosità dei bambini nei confronti del mondo che li circonda, suscitando la voglia di conoscere, di fare e di sperimentare, usando tutti i loro sensi e coltivando la loro creatività.

 

Durante il laboratorio i bambini potranno apprendere diverse tecniche manipolative di materiali semplici e versatili come la carta, il cartone, la stoffa, i colori e altri materiali di recupero:  sperimenteranno il cucito, la cartapesta, il collage, il cartonage e altre tecniche decorative per realizzare libri, miniature, arazzi, giochi e piccoli accessori, magari utilizzando oggetti diventati apparentemente inutili.

 

Obiettivi:

  • Valorizzare il prodotto manuale, seguendone il percorso a partire dall’idea, alla progettazione, alla realizzazione.
  • Valorizzare il riutilizzo creativo di materiali di scarto (carta, stoffe, oggetti di uso quotidiano ecc.)
  • Contribuire ad agevolare il lavoro individuale, ma anche di gruppo, promuovendo la collaborazione tra allievi durante le varie fasi del laboratorio.

 

MARTEDÌ

Unico gruppo: 17.40 - 18.40

Durante l'anno accademico, i diversi laboratori verranno arricchiti da attività integrative per dare la possibilità agli allievi di conoscere nuove discipline. Le integrazioni si svolgeranno durante due o tre incontri.

 

LUNEDÌ e VENERDÌ

YOGA

  • Il laboratorio di teatro creativo avrà il contributo artistico e didattico dell' esperta:

REIKA MORANDO - insegnante di yoga presso Concentrica Yoga e Life di Arquà Petrarca

 

FOTOGRAFIA e CERAMICA

  • Il laboratorio di arte espressiva avrà il contributo artistico e didattico degli esperti:

STEFANO BALDIN - fotografo professionista, "Tuzza fotografia".
SILVIA DAL PRÀ - ceramista, esperta di raku, docente del Liceo Modigliani (Padova).

 

MARTEDÌ

DANZA

  • Il laboratorio ritmo in...canto avrà il contributo artistico e didattico dell'esperta:

DEBORA VIGATO - danzaterapeuta, coreografa, insegnante presso la scuola Sueño Dance.

 

ILLUSTRAZIONE

  • Il laboratorio di manualità creativa avrà il contributo artistico e didattico dell'esperta:

ELENA FERRARI - artista, illustratrice, docente di Arte e Immagine.

“La città è una miniera di storie delle persone che la abitano… Nel teatro mignon gli oggetti rinvenuti dentro a una semplice borsetta stimolano la nostra immaginazione a ricostruire e narrare spezzoni di vita della sua proprietaria.
Di chi sarà questa borsetta?”

“La città ritrovata… scorci e angoli suggestivi di una città immaginata, sognata, desiderata…partendo dalla riscoperta del nostro patrimonio storico, artistico, naturalistico e delle tradizioni della città e delle persone che ci vivono.
Un laboratorio per sperimentare tecniche grafico pittoriche, collage, quadri, maschere e lavori in ceramica.”

“La città, oltre che di luoghi, è fatta di persone, di incontri, delle storie dei suoi abitanti ed è fatta anche di suoni, rumori, musica…esperienze sensoriali fonte di ispirazione per il laboratorio di canto, ritmo e percussioni.”

“Le città sono fatte di palazzi, ma anche delle persone che le vivono.
Nel laboratorio costruiremo una piccola città tutta nostra con i suoi straordinari abitanti.”